IL SIMBOLISMO GEOMETRICO

L’incontro, a cura dell’Associazione Archeosofica, fa parte del cartellone di “Capannori Alchemica” organizzato dal Comune di Capannori e vuole avvicinare, in maniera semplice e dinamica, al concetto del simbolo ed alla scoperta di quella profonda ed arcana armonia propria della Geometria.

Vedremo infatti come in certe particolari opere d’arte, quali gli antichi Templi ed i dipinti iconografici,  l’utilizzo di rigorose regole geometriche non aveva solo finalità tecniche ed estetiche, ma erano principalmente studiate ed applicate allo scopo di riflettere e rendere manifesto quello che è al di là del sensibile.
Da dove deriverebbe questa misteriosa realtà interiore della Geometria che sembra trascendere la forma esteriore, tanto da poter essere utilizzata come simbolo per tradurre e cristallizzare nella forma delle idee mistiche e principi  metafisici?
Di tutto questo parleremo Sabato 18 Febbraio alle ore 18.00, presso il Polo culturale Artémisia, Via dell’Aeroporto,10  Tassignano (LU)

INFO: Fabio 3288375214 – sezione.lucca@gmail.com

simbolosmo-goemtrico-tassignano-001

INDAGINI EXTRASENSORIALI – APPROCCIO SCIENTIFICO AL PROBLEMA DELLA MORTE

A partire da Lunedì 13 Febbraio alle 21,15 si terranno a Palazzo Pfanner 8 conferenze ad ingresso libero che vogliono presentare i frutti degli studi e delle sperimentazioni volte ad indagare il diffuso, ma poco conosciuto, evento del trapasso.

L’uomo per sua natura si è da sempre interrogato, in modo più o meno diretto, riguardo i termini dell’esistenza e dei suoi segreti, per il fascino stesso che possiede il misterioso e l’arcano. Religioni e filosofie hanno ricoperto la storia di risposte più o meno esaustive ed esatte, non soddisfacenti la sete di conoscenza dell’uomo, che per natura necessità di trovare risposte come frutto della propria esperienza.
Da qui nasce questa ricerca e questa indagine, che ha avuto il privilegio di riunire sedici persone, accomunate dall’univoca esigenza di una ricerca sperimentale sincera, adottando i principi e le tecniche proposte dalla scuola Archeosofica.
Negli scritti del fondatore Tommaso Palamidessi si legge che:”L’Archeosofia vuol dare al mondo – in base a tre esperimenti scientifici – la prova già acquisita che lo spirito dell’Uomo (in senso generico chiamato anima), l’Io o Uomo-forza, sopravvive al disfacimento corporale.
Questi tre esperimenti sono:
1°) La bilocazione o sdoppiamento dell’Io volitivo, emotivo e pensante del corpo, che rimane allo stato vegetativo per un tempo fissato dallo sperimentatore
2°) Esperienza del ricordo di alcune vite passate a conferma dell’ipotesi della reincarnazione; identificazione di luoghi geografici, oggetti, nomi e quanto interessa le vite anteriori.
3°) Le comunicazioni spiritiche e ultrafaniche mediante i sensitivi e i medium spontanei e allenati con le tecniche archeosofiche. Ovvero l’utilizzazione dei messaggi dell’Aldilà.”
Questo ciclo di incontri si propone il fine di condividere con altri ricercatori il frutto dei propri studi e della propria ricerca sperimentale.

INFO: Fabio 3288375214 – sezione.lucca@gmail.com

indagini-extrasensoriali-loc-lucca-web