ASTROLOGIA ESOTERICA

Lunedì 3 Aprile alle ore 21,15 nell’ambito del ciclo: “Indagini Extrasensoriali”, si terrà a Palazzo Pfanner una conferenza ad ingresso libero dal titolo: Astrologia Esoterica.

Il cielo stellato esercita un fascino millenario, sia che venga visto puramente in senso materiale, studiando i suoi meccanismi a dir poco perfetti, sia che lo si consideri un misterioso “foglio” che contiene il linguaggio segreto del Creatore.
Così gli antichi intendevano l’astrologia: un cifrato tramite il quale poter interpretare i messaggi dell’Assoluto.

L’astrologia, vissuta come scienza sacra, ancora oggi viene in nostro aiuto indicandoci le tappe dell’evoluzione spirituale ed i momenti adatti per provare esperienze come il ricordo delle vite passate, lo sdoppiamento o i contatti di medianità ultrafanica.

L’astrologia esoterica, un settore specifico di questa disciplina, che forse ne rappresenta la vera origine, ci permette anche di investigare sul nostro passato remoto, sulle vite che abbiamo già trascorso e forse anche su quella che ci potrebbe attendere nella prossima esperienza reincarnazionistica.

INFO: Fabio 3288375214 – sezione.lucca@gmail.com
astrologia-esoterica
Annunci

EXOTERISMO ED ESOTERISMO

Il prossimo appuntamento ad ingresso libero per chi è interessato agli argomenti proposti dall’Associazione Archeosofica è per Lunedì 9 Febbraio ore 21,15 con un approfondimento sul tema: “Exoterismo ed Esoterismo”.

L’esoterismo prende per base e punto di sostegno l’exoterismo, cioè la religione, la teologia, la sua liturgia nella forma popolare, perché in realtà sono i due aspetti di una stessa dottrina. Tutto è duale in alto e in basso. I Vangeli e il Vecchio Testamento parlano ad ogni passo del duplice aspetto delle cose.

“Gli si avvicinarono allora i discepoli e gli dissero: «Perché a loro parli con parabole?». Egli rispose loro: «Perché a voi è dato conoscere i misteri del regno dei cieli, ma a loro non è dato. Infatti a colui che ha, verrà dato e sarà nell’abbondanza; ma a colui che non ha, sarà tolto anche quello che ha.” (Mt 13,10)

Gesù adottava ai suoi tempi il doppio linguaggio: un parlare in pubblico e un dialogare in privato, e diceva: “Non date ciò che è santo ai cani, e non gettate le vostre perle dinanzi ai porci, perché non le calpestino coi piedi, e rivoltandosi, non vi sbranino” (Mt 7,6). 

INFO: Fabio 3288375214 – sezione.lucca@gmail.com

Sole Luna Alchimia